Le voci di Ibla. La proiezione

Condividi questo post velocemente

Presentazione del documentario che raccoglie riti, ricordi, sogni e speranze degli abitanti di Ragusa Ibla.

Le voci di Ibla. Pietre, santi e persone

Proiezione: sabato 10 dicembre ore 17:30
Sala Falcone Borsellino (via Torrenuova, 13) a Ragusa Ibla.
Ingresso gratuito. Prenotazione consigliata: prenota qui

Le voci di Ibla. Pietre, santi e persone è un documentario girato a partire dai racconti dei residenti e della comunità che quotidianamente vive il quartiere di Ragusa Ibla. Nell’ultimo anno un gruppo di giovani prevalentemente residenti a Ibla, coordinato dal team di L’Argent A.P.S. E.T.S, ha sviluppato una mappatura di comunità che ha permesso di raccogliere storie, sogni, paure e speranze degli abitanti di Ibla alla ricerca di un equilibrio fra lo sviluppo turistico dell’area e i bisogni della comunità residente.

Partendo da 6 piazze, scelte come luogo d’incontro, la ricerca è proseguita seguendo direzioni di analisi che hanno portato i partecipanti e i promotori del progetto nelle strade di Ibla, nelle case, nei luoghi di ritrovo e nelle botteghe della comunità che anima il quartiere. Il mosaico di storie e punti di vista si connette anche a riti, ricordi e legami personali che i residenti hanno con la festa di San Giorgio, manifestazione che fa parte del patrimonio identitario dell’antico quartiere di Ragusa.

Le voci di Ibla - locandina

Le voci di Ibla è il risultato di mesi di ricerca e delle azioni di community development sviluppate grazie ad IbLab e coordinate da L’Argent A.P.S. E.T.S.. Hanno partecipato Stefano Avola, Giuseppe Ferraro, Gabriele Licitra, Giovanni Spataro, Emanuele Trombadore, supportati dai coach Cristina Lo Presti per il Laboratorio di mappatura di comunità e Giuseppe Santoro per il Laboratorio di video-documentazione. La proiezione è in collaborazione con il comune di Ragusa.

Iblab. Laboratori di comunità a Ragusa Ibla è un progetto finanziato dal Corpo europeo di solidarietà, programma dell’Unione Europea, gestito dall’Agenzia Nazionale Giovani.

Segui Tessere Cultura sui Social